lunedì 7 gennaio 2008

I buoni propositi -che ovviamente tali resteranno-

Si sa, inizia un nuovo anno e viene naturale fare una bella lista di buone intenzioni; per quanto mi riguarda, posso dire da subito con estremo candore che non le rispetterò. O perlomeno, se le rispetterò sarà solo un caso.

  • Il lavoro non è tutto; se il mio lavoro è il vino, ergo il vino non è tutto
  • Nella vita serve tanta, ma tanta pazienza
  • La diplomazia è una dote preziosa
  • Non si possono fare troppe cose nello stesso tempo
  • Quest'anno giuro che farò la marmellata di limoni
  • Quest'anno giuro che farò piazza pulita della pila di carte sulla mia scrivania
  • Quest'anno giuro che non penserò al prossimo viaggio più di una volta al giorno

6 commenti:

yari ha detto...

L'ultima io non ci riuscirei mai ;-)

Angelo Peretti ha detto...

Quest'anno giuro che verrò a visitare l'azienda. E magari è anche vero..

Anonimo ha detto...

... anche noi dobbiamo venire!!.. ma accipicchia come sono difficili questi buoni propositi , io penso che non ci riuscirei....
un bacio dal Casentino
Rui

val ha detto...

@Yari: Io sto già meditando di tornare a New York ad aprile, non dico altro!

@Angelo: Ti ho tentato con le torte più golose e non ci sono riuscita...ormai non ci spero più! ;-)

@Rui: mi dispiace ma voi non avete scuse, per il Vinitaly DOVETE venire a trovarmi! :-) un abbraccio forte forte

Viviana ha detto...

ah ah ah! sono + o meno i miei!! e siccome anche io so perfettamente che non li manterrò, ho deciso che il primo buon proposito del 2008 è quello di non fissarsi + dei prospositi da rispettare... ah ah ah :D

val ha detto...

Viviana, hai perfettamente ragione! Ma la lista dei buoni propositi è una tentazione a cui proprio non riesco a resistere! ;-)