lunedì 5 gennaio 2009

Un giorno ancora


Ed anche il 2009 ha fatto capolino.
Imbiancato da una nevicata che ha ricoperto le mie colline di una soffice coltre di magia.

Potrei farmi prendere da facili malinconie sul tempo che vola, gli anni che sfuggono, le mezze stagioni, ecc. ecc. ma preferisco essere positiva, avere fiducia nel futuro ed augurarvi semplicemente un nuovo anno ricco di soddisfazioni.

Ma bando alle ciance. Con l'Epifania scadrà il nostro giochino "Un Soave Natale" (e per inciso voglio ringraziarvi per aver partecipato numerosi ma soprattutto calorosi. Grazie di cuore!), perciò urge un riassunto.

Ad oggi sono pervenute le seguenti golosità:

i rotolini di pollo al profumo di whisky di Moscerino
lo
strudel di cioccolato con castagne ed albicocche di Mariluna
i
truffles di Nightfairy
il
torciglione di Salsadisapa
i
cannelloni alle verdure di Manu e Silvia
la
ciambella con olive e pomodorini e la chiocciola del sottobosco sempre di Manu e Silvia
il
cappon magro di Fiordisale
i
cappelletti di carne in brodo di Elga
il
risotto al ribes con rombo e salmone di Luca and Sabrina
le
tartine ai pomodori secchi di Ciboulette
la
minestrina di zucca di Grusik
i
pepatelli di Verdepomodoro
la
torta delicata al cioccolato e frutta candita di Rossa di Sera
il profiteroles sempre di Rossa di Sera
i
bocconotti sempre di Verdepomodoro
i
turdilli di Dolci e non solo
la
dadolata di Monte Veronese in tegoline croccanti di Blog and Wine
la
crostata di pasta frolla all'olio d'oliva cone clementine curd di Gunther
l'antipasto fortunato e il risotto al lardo e rosmarino di Astrofiammante

La mezzanotte della befana è ancora lontana: partecipate, amici, partecipate!

10 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Chissà che non riusciamo a postare un'altra ricetta prima dello scadere della mezzanotte dell'Epifania! Le ricette che ti sono arrivate sono davvero molto intriganti!
Un abbraccio da Sabrina&Luca e da Bologna coi suoi sette gradi sotto zero

astrofiammante ha detto...

ciao,Val ti ho lasciato il mio link,ma non lo vedo nell'elenco....
te lo lascio di nuovo, bacio!!

http://viaggiarecomemangiare.blogspot.com/2008/12/fortunatradizionee-qualcosa-di-nuovo.html

Susina strega del tè ha detto...

Ecco, lo sapevo, mi son persa la tua iniziativa... sob sob....

Rossa di Sera ha detto...

Val, un'altra ricetta ancora per te! http://rossa-di-sera.blogspot.com/2009/01/profiteroles-al-cioccolato-addio-cibo.html

Ciao!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Eccomi!!! decisamente in corner ecco il link per il post con la mia proposta per Un soave Natale!
http://giardinociliegi.blogspot.com/2009/01/nella-calza-della-befana-due.html
Complimenti e auguri per un sereno 2009!

sandra ha detto...

cara Val, causa tanto relax e coccole non sono riuscita a preparare qualcosa di speciale solo per te..
Posso lasciarti il link al mio piatto forte delle feste di sempre
cotechino in pan brioche
Un abbraccio e in bocca al lupo a tutti.. L'importante in fondo è partecipare, no?

Luca and Sabrina ha detto...

Volevamo darti il link anche di questa ricetta per la tua raccolta

http://saporidivini.blogspot.com/2008/12/just-kiss-and-telldrunk.html

Saluti da Sabrina&Luca

grusik ha detto...

Ciao,
tanti auguri per il Nuovo Anno che sia pieno di speranza, pieno di sfide, di soddisfazioni di incontri veri e stimolanti e che porti tanta felicità. Ho visto che hai inserito in concorso la mia ricettina - è stato molto gentile da parte tua anche se non intendevo partecipare e poi non posso neanche visto il livello di altri partecipanti.
Mi permetto di condividere una poesia sulla soglia dell'nuovo anno
LA BREVE VITA DEI NOSTRI ANTENATI
in pochi arrivavano fino a trent'anni
la vecchiaia era un privileggio di alberi e pietre.
Bisognava sbrigarsi,fare in tempo a vivere
prima che tramontasse il sole,
prima che cadesse la neve.
le genitrici tredicenni,
quattrenni cercatori dei nidi fra i giunchi,
i capicaccia ventenni-
un'attimo prima non c'erano, già non ci sono piu.
I capi dell'infinito si univano in fretta
le stregue biasicavano esorcismi
con ancora tutti i denti della giovinezza.
Il figlio si faceva uomo sotto gli occhi del padre
il nipote nasceva sotto l'occhiaia del nonno.
E del resto non ci contavano gli anni,
contavano reti,pentole,capanni,asce.
Il tempo , cosi generoso con una qualsiasi stella del cielo,
tendeva loro la mano quasi vuota,
e la ritraeva in fretta come dispiaciuto.
Ancora un passo, ancora due
lungo il fiume scintillante,
che dall'oscurità nasce e nell'oscurità scompare.
Non c'era un attimo da perdere,
domande da riinviare e illuminazioni tardive,
se non le si erano avute per tempo.
La saggezza non poteva aspettare i capelli bianchi.
Doveva vedere con chiarezza prima che fosse chiaro,
e udire ogni voce, prima che risonasse.
Il bene e il male ne sapevano poco ma tutto
quando il male trionfa il male si cela,
quando il bene si mostra il male attende nascosto.....
....
Ecco perche d'una gioia sempre tinta di terrore,
di una disperazione mai disgiunta da tacita speranza......

val ha detto...

Grazie a tutti voi!!

Ora si aprono le votazioni e...che vinca il migliore! ;-)

un abbraccio stretto stretto

LaGolosastra ha detto...

Scopro solo oggi questo delizioso blog, grazie ad Astrofiammante.
Ogni tanto capito dalle vostre parti, mia sorella vive tra Illasi e Soave...

Vi aggiungo nei preferiti!