lunedì 19 gennaio 2009

Crostata di ricotta speziata e miele di castagno

In cantina fervono gli assaggi e le relative discussioni famigliari per decidere lo stile delle nuove annate; dobbiamo preparare Soave Classico, Scaligio e Recioto di Soave, perciò c'è parecchia carne al fuoco.

Bisogna per forza addolcire gli animi!

Da qualche settimana mi frullava per la zucca l'ispirazione per una crostata dalla consistenza pastosa e appagante, che però non risultasse eccessivamente pesante o stucchevole.




Ho voluto pertanto una "frolla" priva di burro ed un ripieno piacevolmente cremoso ma non troppo zuccherato; ho scelto del buon miele di castagno bio, una varietà molto aromatica, non troppo dolce, che secondo me si abbina alla grande alla ricotta. Il suo meraviglioso ed intenso profumo si propagherà per la casa durante la cottura...

per la pasta:
- 220 gr di farina
- 80 gr di zucchero
- 1 uovo biologico
- 6 cucchiai di olio evo
- 4 cucchiai di latte freddo
- un cucchiaino di lievito
- un pizzico di sale

per la farcia:
- 400 gr di ricotta
- 1 uovo biologico
- 1 albume
- 3 cucchiai di uvetta precedentemente ammollata, poi strizzata ed infarinata
- 50 gr di miele di castagno
- 1 limone non trattato
- cannella

Impastate tutti gli ingredienti per la frolla e lasciate riposare.
Mescolate la ricotta setacciata con un tuorlo, l'uvetta, un cucchiaino di cannella, il miele, qualche goccia di succo di limone e la scorza grattuggiata.
Poi montate a neve i due albumi ed aggiungeteli al composto con una spatola.

Stendete la frolla e foderate una tortiera da crostata. Poi versate nel guscio di pasta la crema di ricotta.
Infornate a 180° C per 45 minuti o fino a quando la ricotta si sarà ben rassodata. Lasciate riposare 5 minuti nel forno spento prima di sfornare.

Si gusta fredda ed il giorno successivo è ancora più buona. Cercate di resistere... ;-)

8 commenti:

Il gatto goloso ha detto...

ciao! ho visto solo ora che mi avevi invitato a partecipare alla raccolta... capperiii!
Scusami tanto, ma non ho internet a casa e credo che per seguire bene i blog dovrò aspettare almeo fino ad aprile... sigh!
Spero di poter rimediare partecipando alla prossima raccolta! :-)

val ha detto...

Certo! Ci sarà presto un nuovo concorso! :-))

VerdePomodoro ha detto...

un meme per te!

lenny ha detto...

Difficile resistere davant ad una tale dekizia ....
Ciao

val ha detto...

Grazie Lenny!

lorenzoeatwood ha detto...

Ciao,
non ho partecipato alla fine perchè vedevo cose troppo elaborate...Consiglio: usate poco legni, i vostri vini son buono anche solo con vetro e acciaio. Come stai? ciao!!!

Elga ha detto...

Bellissimo questo dolce, racchiude l'invernoin quel guscio!

Gunther ha detto...

complimenti per la crostata di ricotta vedi che usato per la pasta olio, brava