giovedì 8 febbraio 2007

Facciamo vino o Coca Cola?




Lo premetto, oggi sono veramente arrabbiata.


Ho cominciato ad assaggiare alcuni Soave di produttori che hanno già messo in commercio la nuova annata. Già qui mi viene l'ulcera; non capisco perchè ci debba essere la corsa a buttare in commercio vini non pronti. Non si può proprio avere la pazienza di rispettare i ritmi del vino? Perchè considerarlo solo un bene di consumo qualsiasi?


Ma il vero problema sta nel perchè ci prendiamo in giro con la storia della territorialità, dell'autoctono, bla bla bla.

Il Soave è (o dovrebbe essere) fatto con la Garganega. La Garganega è il nostro vitigno autoctono e non è assolutamente aromatica: ha altre caratteristiche preziose, maggiormente legate alla finezza e all'eleganza, ma non può dare dei profumi intensissimi e ruffiani.

Allora perchè in alcuni Soave che ho assaggiato si sente lontano 5 km la presenza dello Chardonnay e i produttori in questione continuano a reggere la facciata della Garganega in purezza????

Allora, piuttosto, dicano che preferiscono fare dei vini internazionali, capaci di piacere a tutti, con profumi accattivanti! Dicano chiaramente che non gli interessa rispettare il nostro terroir, che nella Garganega non ci credono e che per questo la correggono con lo Chardonnay.

Però, per favore, un po' di onestà, nei confronti del consumatore che si beve le loro panzane ma anche nei confronti di loro stessi.

Non pretendo certo il rispetto verso quei produttori che come noi credono nel proprio territorio e nelle sue ricchezze. Figuriamoci...

Forse siamo davvero noi gli stupidi a credere che non di solo marketing campi l'uomo.

5 commenti:

Francesca ha detto...

'non di solo marketing vive l'uomo' è una frase vorrei sentire più spesso. Hai fatto bene a dire qui quello che pensi.

val ha detto...

Grazie per l'appoggio Francesca. Di solito non amo la polemica ma...quando ci vuole ci vuole!

Yari ha detto...

Sarebbe bello se tutti la pensassero così ;-)

Giampiero alias Aristide ha detto...

Val, che piacere scoprirti. Sono arrivato qui attraverso il blog del vecchio amico Terry (Mondosapore).
Con te, i blogger del vino con base Verona salgono quindi a tre...!
Benvenuta nel club, e complimenti: siete così pochi voi produttori sul web...
Se hai tempo, perchè non vieni a fare due chiacchiere venerdì 2 marzo alla Casa del Vino a Soave?
Qui i dettagli:
http://www.aristide.biz/2007/02/world_wine_web.html
A presto.

Giampiero alias Aristide
www.aristide.biz

val ha detto...

Ciao Giampiero, il piacere è tutto mio! Da tempo faccio una capatina giornaliera al tuo mitico blog (che è di fatto uno dei più interessanti e completi, a mio parere)...
Verrò senz'altro a fare un giro alla Casa del Vino venerdì; solo dovrò andarmene alla chetichella a metà convegno perchè aspetto visitatori in cantina per una visita guidata-degustazione ...quindi sarò quella che ti farà pensare "ma guarda che cafona questa, chè si alza e se ne va sul più bello!".
E invece ho una valida giustificazione, eh eh... ;-)